martedì 9 febbraio 2010

Il nostro kranz

Oggi ho voglia di dolce, e quidni ho pensato di farvi "assaggiare" il meraviglioso kranz che abbiamo fatto al corso di pasticceria. Abbiamo? Come abbiamo direte voi?
Sì perchè per questa ricetta, anzi per l'esecuzione e per queste foto devo ringraziare la mia amica Patty che si è gentilmente prestata ad eseguire l'opera; perchè è lei la "vera maestra del kranz" Comunque vi garantisco che è veramente buono. Non spaventatevi se la spiegazione è un po' lunga ma è più facile eseguirla che leggere tutto.
Bene ora si comincia, tutti all'opera....
Ingredienti:
Per il Kranz
500 gr di pasta brioche già lievitata (sotto vi scriverò la mia ricetta)
200 gr di pasta sfogliata ( abbiamo usato quella già pronta)
50 gr. di burro
50 gr di zucchero a velo
50 gr di uva sultanina
50 gr di scorza di arancia candita
la scorza grattugiata di un limone

Per lucidare
50 gr di marmellata o gelatina di albicocche

Per la glassa
200 gr di zucchero a velo
4 cucchiai circa di acqua

Procedimento:
Ammollare l'uvetta in acqua tiepida per circa 15 minuti, sgrondarla e strizzarla.
Riprendere la pasta, lavorarla delicatamente e sulla spianatoia leggermente infarinata tirarla a rettangolo di circa 1/2 cm di spessore, pennellarla con la metà del burro fuso, distribuire l'uvetta, i canditi, la scorza di limone grattugiata e spolverare con la metà dello zucchero a velo.
Sulla spianatoia leggermente infarinata tirare la pasta sfogliata e adagiarla sulla pasta brioche. Pennellare col restante burro fuso e spolverare col restante zucchero a velo. Avvolgere insieme gli impasti piegando a portafoglio nel senso della lunghezza. Tagliare in senso verticale il cilindro in 4 parti per tutta la sua lunghezza, arrotolare i quarti di cilindro a due a due e attorcigliare nuovamente i torciglioni ottenuti. Disporre su griglia coperta con carta vegetale e lasciare lievitare per circa 50 minuti in luogo caldo e umido. Infornare a 170° per circa 45 minuti.

Preparare la glassa:
In una ciotola setacciare lo zucchero a velo, aggiungere l'acqua e mescolare accuratamente con un cucchiaio. Conservare con pellicola fino al momento dell'uso. Pennellare con gelatina di albicocche intiepidita e glassare. lasciare raffreddare il kranz su una griglia.

NB La lievitazione del kranz sarebbe opportuno che avvenisse ad una temperatura non superiore ai 25° per evitare che la pasta sfogliata in esso contenuta fonda prima della cottura.

Qui sotto vi metto le dosi della mia pasta
brioche


kg. 1 di farina 00
200 gr di zucchero
200 gr di burro
150 gr di latte circa
50/70 gr di lievito di birra
6 uova
15 gr di sale
la scorza grattugiata di un limone

Procedimento per pasta brioche:
Sciogliere tutto il lievito in 100 gr di latte tiepido con un pizzico di zucchero.
In una capace ciotola setacciare 200 gr di farina, unire il lievito sciolto nel latte e impastare fino ad ottenere un morbido impasto omogeneo.
Coprire con pellicola, lasciando un piccolo sfiato e lasciare lievitare fino al raddoppio del volume.
In un ambiente caldo e umido, alla temperatura di circa 30°C, il lievitino lievita in circa 30 minuti. Sciogliere il lievitino con i restanti 50 ml di latte, unire le uova, il burro morbido a pezzetti, lo zucchero, la scorza grattugiata di limone e iniziare ad impastare incorporando la restante farina setacciata.

Indicazioni:
Con queste dosi ci vengono non soltanto il kranz ma anche altre brioche per colazione oppure le veneziane, le svedesi ( le ricette ve le posterò più avanti)
per eseguire solo il kranz dimezzare la dose della pasta brioche.


20 commenti:

  1. questo dolce mi ha sempre tentata ma non l'ho mai fatto: il tuo ha un aspetto talmente invitante che sarà la volta buona che mi butto! ciao!

    RispondiElimina
  2. E' veramente buono.
    Aspetto con ansia le "svedesi".
    Ciao

    RispondiElimina
  3. Grazie 1000 Patty, era un po che non guardavo il blog e quindi sono rimasta un po' indietro, ma devo dirti che ci sono "cose" sempre più belle e sempre più buone.
    Continua così!!!
    Ciao.

    RispondiElimina
  4. Che bellissimo dolce. Pensa che non lo conoscevo...sono tentata ma non ho mai fatto la pasta brioche :(

    RispondiElimina
  5. @luxus
    innanzitutto grazie per essermi venuta a trovare:)
    e per quanto riguarda il kranz....buttati, una volta che hai la pasta in mano, vedrai sarà tutto facilissimo!
    ( tu fai cose meravigliose, non ti può non riuscire il kranz!!!)
    A presto ciao

    RispondiElimina
  6. @donatella, patty71
    grazie per i complimenti, fatti da voi che siete le intenditrici di kranz, valgono doppio!!!

    RispondiElimina
  7. @elenuccia
    Ciao carissima, anche a te dirò buttati... vedrai che sarà facilissimo come per gli altri impasti.
    dai provaci e poi fammi sapere.
    baci a presto

    RispondiElimina
  8. Sembra favoloso!! Complimenti.

    RispondiElimina
  9. @chabb
    grazie chabb, ti confermo che è davvero buono!
    bacioni a presto

    RispondiElimina
  10. Ma che belli!! ho trovato più volte questa preparazione e ne sono stata tentata molte volte!..è decisamente da provare!!! Bravissime!!

    RispondiElimina
  11. @morena
    per una "maestra"come te sarà facilissimo, sicuramente:)
    Baci a presto

    RispondiElimina
  12. oddio chissà che sofficioso!!!!! complimenti!

    RispondiElimina
  13. @vale
    sì Vale è sofficioso e gustoso, almeno per me!
    Grazie per essermi venuta a trovare.
    un abbraccio

    RispondiElimina
  14. è davvero stupendo!! lo voglio provare anche io!! baci a presto!!

    RispondiElimina
  15. PATTY, bellissimo il tuo dolce, mi annoto la ricetta ! grazie per la visita. A presto, Ale

    RispondiElimina
  16. @katty, Ale
    Grazie mille per la vostra visita e per i complimenti!
    Non perdiamoci di vista;)

    RispondiElimina
  17. non ho parole! E' meraviglioso!

    RispondiElimina
  18. @iana
    grazie per i comploimenti e grazie anche per essermi venuta a trovare. Adesso verrò anche io a vedere il tuo blog.
    A prestissimo ciao

    RispondiElimina
  19. ma che bello! e mi piacciono uns acco anche tutte le ricette della tradizione

    RispondiElimina
  20. E qui scatta la denuncia!
    Non puoi provocare la mia golosità in questo modo! Ho cliccato sull'immagine e mi sono ritrovata lo schermo invaso da questa treccia goduriosa!
    Vergognati! :0)

    RispondiElimina